gioacchinovalenti.it logo
« < >
E lui ebbe l’impressione, quasi sacrilega,
di assistere alla nascita della felicità…
Non si abbracciarono, ma rimasero…
guancia a guancia
tacendo
e il silenzio sembrava palpitare intorno a loro


Georges Simenon
1 / 100 enlarge slideshowhd
E lui ebbe l’impressione, quasi sacrilega,
di assistere alla nascita della felicità…
Non si abbracciarono, ma rimasero…
guancia a guancia
tacendo
e il silenzio sembrava palpitare intorno a loro


Georges Simenon
La vita e la morte non si decidono, 
in mezzo possiamo imboccare una strada più difficile, sfidare il destino, 
ma in fondo gli facciamo solo il solletico.

 Margaret Mazzantini
2 / 100 enlarge slideshowhd
La vita e la morte non si decidono,
in mezzo possiamo imboccare una strada più difficile, sfidare il destino,
ma in fondo gli facciamo solo il solletico.

Margaret Mazzantini
Nella gioia del volo l'uccello, 
qua e là, nel vuoto, 
va scrivendo parole senza alfabeto. 

Quando la mente vola  
si risveglia la mia voce, 
la penna descrive la gioia delle ali.

Rabindranath Tagore
3 / 100 enlarge slideshowhd
Nella gioia del volo l'uccello,
qua e là, nel vuoto,
va scrivendo parole senza alfabeto.

Quando la mente vola
si risveglia la mia voce,
la penna descrive la gioia delle ali.

Rabindranath Tagore
L'amore vive nel sonno:
è la felicità dei sogni belli;
può piangere la rugiada della sera,
ma l'amore appare delizioso.
Lo si vede nei fiori
e nella rugiada di perla del mattino;
nei luoghi verdi ombrosi della terra,
e nell'azzurro eterno del cielo.

John Care
4 / 100 enlarge slideshowhd
L'amore vive nel sonno:
è la felicità dei sogni belli;
può piangere la rugiada della sera,
ma l'amore appare delizioso.
Lo si vede nei fiori
e nella rugiada di perla del mattino;
nei luoghi verdi ombrosi della terra,
e nell'azzurro eterno del cielo.

John Care
Se soffiassi nel mio cuore, 
vicino al mare, piangendo, 
suonerebbe con rumore scuro, 
con suono di ruote di treno assonnate, 
come acque vacillanti, come l'autunno in foglie, 
come sangue, 
con un rumore di fiamme umide che bruciano il cielo, suonando come sogni 
o rami o piogge o sirene di un porto triste.

Pablo Neruda
5 / 100 enlarge slideshowhd
Se soffiassi nel mio cuore,
vicino al mare, piangendo,
suonerebbe con rumore scuro,
con suono di ruote di treno assonnate,
come acque vacillanti, come l'autunno in foglie,
come sangue,
con un rumore di fiamme umide che bruciano il cielo, suonando come sogni
o rami o piogge o sirene di un porto triste.

Pablo Neruda
Passerà l'alba in un sogno,  
al freddo freddo d'ogni casa 
al solitario azzurro del mare.
 
E' nudo il mondo un'altra volta. 

Alfonso Gatto
6 / 100 enlarge slideshowhd
Passerà l'alba in un sogno,
al freddo freddo d'ogni casa
al solitario azzurro del mare.

E' nudo il mondo un'altra volta.

Alfonso Gatto
Ognuno sta solo sul cuor della terra 

trafitto da un raggio di sole: 

ed è subito sera. 

Salvatore Quasimodo
7 / 100 enlarge slideshowhd
Ognuno sta solo sul cuor della terra

trafitto da un raggio di sole:

ed è subito sera.

Salvatore Quasimodo
Il vento s'è levato leggero ogni mattina 
e il tempo colore di pioggia e di ferro 
è passato sulle pietre, 
sul nostro chiuso ronzio di maledetti. 

Ancora la verità è lontana.

Salvatore Quasimodo
8 / 100 enlarge slideshowhd
Il vento s'è levato leggero ogni mattina
e il tempo colore di pioggia e di ferro
è passato sulle pietre,
sul nostro chiuso ronzio di maledetti.

Ancora la verità è lontana.

Salvatore Quasimodo
Giusto è che questa terra,
di tante bellezze superba,
alle genti si addìti e molto si ammiri,
opulenta d'invidiati beni
e ricca di nobili spiriti.....

Lucrezio
9 / 100 enlarge slideshowhd
Giusto è che questa terra,
di tante bellezze superba,
alle genti si addìti e molto si ammiri,
opulenta d'invidiati beni
e ricca di nobili spiriti.....

Lucrezio
Non andartene, 
non lasciare l'eclisse di te nella mia stanza. 
Chi ti cerca è il sole, 
non ha pietà della tua assenza il sole, 
ti trova anche nei luoghi casuali dove sei passata, 
nei posti che hai lasciato 
e in quelli dove sei inavvertitamente andata 
brucia ed equipara al nulla tutta quanta 
la tua fervida giornata. 

Mario Luzi
10 / 100 enlarge slideshowhd
Non andartene,
non lasciare l'eclisse di te nella mia stanza.
Chi ti cerca è il sole,
non ha pietà della tua assenza il sole,
ti trova anche nei luoghi casuali dove sei passata,
nei posti che hai lasciato
e in quelli dove sei inavvertitamente andata
brucia ed equipara al nulla tutta quanta
la tua fervida giornata.

Mario Luzi
Se esprimi un desiderio 
è perché vedi cadere una stella, 
se vedi cadere una stella 
è perché stai guardando il cielo, 
se guardi il cielo 
è perché credi ancora in qualcosa.

Bob Marley
11 / 100 enlarge slideshowhd
Se esprimi un desiderio
è perché vedi cadere una stella,
se vedi cadere una stella
è perché stai guardando il cielo,
se guardi il cielo
è perché credi ancora in qualcosa.

Bob Marley
L’amore impossibile 

è quello che non muore mai, 

dura per sempre….. 

Film “Mine Vaganti”
12 / 100 enlarge slideshowhd
L’amore impossibile

è quello che non muore mai,

dura per sempre…..

Film “Mine Vaganti”
Rendi forti i vecchi sogni 

perché questo nostro mondo 

non perda coraggio a lume spento.

Ezra Pound
13 / 100 enlarge slideshowhd
Rendi forti i vecchi sogni

perché questo nostro mondo

non perda coraggio a lume spento.

Ezra Pound
Conosco delle barche che tornano sempre 
quando hanno navigato. 
Fino al loro ultimo giorno, 
e sono pronte a spiegare 
le loro ali di giganti 
perché hanno un cuore a misura di oceano.

Jacques Brel
14 / 100 enlarge slideshowhd
Conosco delle barche che tornano sempre
quando hanno navigato.
Fino al loro ultimo giorno,
e sono pronte a spiegare
le loro ali di giganti
perché hanno un cuore a misura di oceano.

Jacques Brel
Sorride da lontano. 

Denti di spuma, 

Labbra di cielo. 

Federico Garcia Lorca
15 / 100 enlarge slideshowhd
Sorride da lontano.

Denti di spuma,

Labbra di cielo.

Federico Garcia Lorca
Se avess'io levità di una fanciulla 
invece di codesto, torturato, 
pesantissimo cuore 
e conoscessi la purezza delle acque 
come fossi entro raccolta in miti sacrifici, 
spoglierei questa insipida memoria 
per immergermi in te, 
fatto mio uomo. 

Alda Merini
16 / 100 enlarge slideshowhd
Se avess'io levità di una fanciulla
invece di codesto, torturato,
pesantissimo cuore
e conoscessi la purezza delle acque
come fossi entro raccolta in miti sacrifici,
spoglierei questa insipida memoria
per immergermi in te,
fatto mio uomo.

Alda Merini
Non bastano le bocche 

per pronunciare tutti i tuoi fuggevoli nomi, 

acqua.

Wislawa Szymborska
17 / 100 enlarge slideshowhd
Non bastano le bocche

per pronunciare tutti i tuoi fuggevoli nomi,

acqua.

Wislawa Szymborska
Perch'io, 
che nella notte abito solo, 
anch'io di notte, 
strusciando un cerino sul muro, 
accendo cauto una candela bianca nella mia mente 
apro una vela timida nella tenebra

Giorgio Caproni
18 / 100 enlarge slideshowhd
Perch'io,
che nella notte abito solo,
anch'io di notte,
strusciando un cerino sul muro,
accendo cauto una candela bianca nella mia mente
apro una vela timida nella tenebra

Giorgio Caproni
So poco della notte
ma la notte sembra sapere di me,
e in più, 
mi cura come se mi amasse,
mi copre la coscienza con le sue stelle.

Forse la notte è la vita e il sole la morte.

Alejandra Pizarnik.
19 / 100 enlarge slideshowhd
So poco della notte
ma la notte sembra sapere di me,
e in più,
mi cura come se mi amasse,
mi copre la coscienza con le sue stelle.

Forse la notte è la vita e il sole la morte.

Alejandra Pizarnik.
Tu sei qui, 
mia viandante senza tempo,
appesa al cielo – giglio addormentato -
sei il filo acceso che mi lega al sogno,
in linea curva, 
verso l’orizzonte.

Daniela Cattani Rusich
20 / 100 enlarge slideshowhd
Tu sei qui,
mia viandante senza tempo,
appesa al cielo – giglio addormentato -
sei il filo acceso che mi lega al sogno,
in linea curva,
verso l’orizzonte.

Daniela Cattani Rusich
Ti dico solo

cibati di vita fin quando è vera

anche se non vuol dire che sia reale.

Vladimir Holan
21 / 100 enlarge slideshowhd
Ti dico solo

cibati di vita fin quando è vera

anche se non vuol dire che sia reale.

Vladimir Holan
In capo al mondo.

Al confine dei sogni e dei non sogni.

E magari

ancora più lontano.

Kajetan Kovič
22 / 100 enlarge slideshowhd
In capo al mondo.

Al confine dei sogni e dei non sogni.

E magari

ancora più lontano.

Kajetan Kovič
Ho messo la mia anima fra le tue mani.
Curvale a nido. 
Essa non vuole altro
che riposare in te.
Ma schiudile se un giorno
la sentirai fuggire.


Margherita Giudacci
23 / 100 enlarge slideshowhd
Ho messo la mia anima fra le tue mani.
Curvale a nido.
Essa non vuole altro
che riposare in te.
Ma schiudile se un giorno
la sentirai fuggire.


Margherita Giudacci
Questo amore tutto intero 
ancora così vivo 
tutto pieno di sole è tuo…
è mio….


Jacques Prevert
24 / 100 enlarge slideshowhd
Questo amore tutto intero
ancora così vivo
tutto pieno di sole è tuo…
è mio….


Jacques Prevert
C'è un paesaggio interiore,

una geografia dell'anima;

ne cerchiamo gli elementi per tutta la vita

Josephine Hart
25 / 100 enlarge slideshowhd
C'è un paesaggio interiore,

una geografia dell'anima;

ne cerchiamo gli elementi per tutta la vita

Josephine Hart

Dicono che fuggire non sia un gesto molto nobile. 
Peccato, è così piacevole.
La fuga dà la più grande sensazione di libertà 
che si possa sperimentare. 
Ci si sente più liberi a fuggire 
che a non avere niente da cui fuggire. 

Amélie Nothomb.
26 / 100 enlarge slideshowhd
Dicono che fuggire non sia un gesto molto nobile.
Peccato, è così piacevole.
La fuga dà la più grande sensazione di libertà
che si possa sperimentare.
Ci si sente più liberi a fuggire
che a non avere niente da cui fuggire.

Amélie Nothomb.
Va' a prendere le tue cose... 

I sogni richiedono fatica.


Paulo Coelho
27 / 100 enlarge slideshowhd
Va' a prendere le tue cose...

I sogni richiedono fatica.


Paulo Coelho
E son le gocce: 

occhi d'infinito che guardano

 il bianco infinito che le generò. 

Federico Garcia Lorca
28 / 100 enlarge slideshowhd
E son le gocce:

occhi d'infinito che guardano

il bianco infinito che le generò.

Federico Garcia Lorca
Ho steso corde da campanile a campanile,

ghirlande da finestra a finestra,

catene d'oro da stella a stella.

E danzo..

Arthur Rimbaud
29 / 100 enlarge slideshowhd
Ho steso corde da campanile a campanile,

ghirlande da finestra a finestra,

catene d'oro da stella a stella.

E danzo..

Arthur Rimbaud
Il mare mi fece andare via e gridò 
"Vai dal tuo desiderio!"

Mentre correvo su per la valle
Aggiunse urlando un ultimo: 
"E ridi!" 

Jack Kerouac
30 / 100 enlarge slideshowhd
Il mare mi fece andare via e gridò
"Vai dal tuo desiderio!"

Mentre correvo su per la valle
Aggiunse urlando un ultimo:
"E ridi!"

Jack Kerouac
Vibri, e altro non chiedi.
Attingi e varchi la vita
col tuo sorriso
fantasticamente ti dissolvi
il dolore noto e la gioia ignota,
in un brivido che t’allaccia
al cuore del mondo.
C’è il tuo genio nel tuo sorriso.

Sibilla Aleramo
31 / 100 enlarge slideshowhd
Vibri, e altro non chiedi.
Attingi e varchi la vita
col tuo sorriso
fantasticamente ti dissolvi
il dolore noto e la gioia ignota,
in un brivido che t’allaccia
al cuore del mondo.
C’è il tuo genio nel tuo sorriso.

Sibilla Aleramo
Il mio cuore nudo alla nascita

era fasciato di ninnenanne.

Più tardi da solo si è vestito

di poesie. 

John Berger
32 / 100 enlarge slideshowhd
Il mio cuore nudo alla nascita

era fasciato di ninnenanne.

Più tardi da solo si è vestito

di poesie.

John Berger
Bella, rosea, splendente si alzò l'aurora....

Tagore
33 / 100 enlarge slideshowhd
Bella, rosea, splendente si alzò l'aurora....

Tagore
Arrabbiati, 
non essere silenzio innanzi al quale 
scateno la mia tempesta.
La cenere degli altri mi è sufficiente,
tu, invece, sii di brace.
il fuoco è il mio patto,
non l’inerzia o la tregua con il tempo

Nazik al-Mala’ika
34 / 100 enlarge slideshowhd
Arrabbiati,
non essere silenzio innanzi al quale
scateno la mia tempesta.
La cenere degli altri mi è sufficiente,
tu, invece, sii di brace.
il fuoco è il mio patto,
non l’inerzia o la tregua con il tempo

Nazik al-Mala’ika
tu che sei la mia notte:
quieta questa quiete.
Calma questa calma. Annega questa morte.
Allarga questa stanza. Abbatti questo muro.
Alza questo cielo. Dona pace a queste ombre.
Falcia questa pioggia. Rendi musica queste lacrime.
Fai fiorire queste mani. Seppellisci queste parole. 
Guarisci questi occhi.
Diventa la mia notte. Sii la mia notte.

Josip Pupacic
35 / 100 enlarge slideshowhd
tu che sei la mia notte:
quieta questa quiete.
Calma questa calma. Annega questa morte.
Allarga questa stanza. Abbatti questo muro.
Alza questo cielo. Dona pace a queste ombre.
Falcia questa pioggia. Rendi musica queste lacrime.
Fai fiorire queste mani. Seppellisci queste parole.
Guarisci questi occhi.
Diventa la mia notte. Sii la mia notte.

Josip Pupacic
Era come se Dio, per un attimo, 
si fosse ricordato più di noi che degli altri, 
e ci stesse regalando una gioia intensa, 
come se un filo avesse unito me, 
lui, quel cielo, quel lago, quegli spazi, 
quel volo di uccelli, in un unico abbraccio...

Romano Battaglia
36 / 100 enlarge slideshowhd
Era come se Dio, per un attimo,
si fosse ricordato più di noi che degli altri,
e ci stesse regalando una gioia intensa,
come se un filo avesse unito me,
lui, quel cielo, quel lago, quegli spazi,
quel volo di uccelli, in un unico abbraccio...

Romano Battaglia
Fermati,

placa il tuo spirito,

 ascolta te stesso vivere.


Dugpa Rimpoce
37 / 100 enlarge slideshowhd
Fermati,

placa il tuo spirito,

ascolta te stesso vivere.


Dugpa Rimpoce
Ho sempre pensato che
 se lascio aperta la finestra
 prima o poi entrerà tutto il cielo...

Massimo Bisotti
38 / 100 enlarge slideshowhd
Ho sempre pensato che
se lascio aperta la finestra
prima o poi entrerà tutto il cielo...

Massimo Bisotti
Avrò notizie di te se entro nel sole.
Nel magma dei vulcani coglierò il tuo colore.
Ti cercherò nel fondo degli abissi,
nel mormorio del vento.
T'ascolterò adagiati sulla luna,
ci parleremo, 
ci culleremo nell'occhio del ciclone,
Perché nel mondo dei sogni io t'ho incontrato.

Paul Eluard
39 / 100 enlarge slideshowhd
Avrò notizie di te se entro nel sole.
Nel magma dei vulcani coglierò il tuo colore.
Ti cercherò nel fondo degli abissi,
nel mormorio del vento.
T'ascolterò adagiati sulla luna,
ci parleremo,
ci culleremo nell'occhio del ciclone,
Perché nel mondo dei sogni io t'ho incontrato.

Paul Eluard
Ma noi puntiamo avanti 

verso la prossima pazzesca avventura 

sotto i cieli.

Jack Kerouac
40 / 100 enlarge slideshowhd
Ma noi puntiamo avanti

verso la prossima pazzesca avventura

sotto i cieli.

Jack Kerouac
Sconosciuto che passi! 
Tu non sai con che desiderio ti guardo, 
devi essere colui che cercavo, o colei che cercavo, sicuramente ho vissuto con te in qualche luogo 
una vita di gioia, 
Tutto ritorna, fluido, affettuoso, casto, maturo, 
mentre passiamo veloci uno vicino all'altro. 

Walt Whitman
41 / 100 enlarge slideshowhd
Sconosciuto che passi!
Tu non sai con che desiderio ti guardo,
devi essere colui che cercavo, o colei che cercavo, sicuramente ho vissuto con te in qualche luogo
una vita di gioia,
Tutto ritorna, fluido, affettuoso, casto, maturo,
mentre passiamo veloci uno vicino all'altro.

Walt Whitman
Non so dove i gabbiani abbiano il nido, 
ove trovino pace. 
Io son come loro in perpetuo volo. 
La vita la sfioro com’essi l’acqua ad acciuffare il cibo. 
E come forse anch’essi amo la quiete, 
la gran quiete marina, 
ma il mio destino è vivere balenando in burrasca. 

Vincenzo Cardarelli
42 / 100 enlarge slideshowhd
Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
ove trovino pace.
Io son come loro in perpetuo volo.
La vita la sfioro com’essi l’acqua ad acciuffare il cibo.
E come forse anch’essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino è vivere balenando in burrasca.

Vincenzo Cardarelli
Ma la verità è che ci piaceva fare 
lunghe passeggiate sulle spiagge ventose, 
non le spiagge fra il mare di lei e la terra simbolica di me, ma le vere spiagge di conchiglie vuote,
 ... mentre il sole sorge 
e l’acqua viene avanti e ritorna. 

Billy Collins
43 / 100 enlarge slideshowhd
Ma la verità è che ci piaceva fare
lunghe passeggiate sulle spiagge ventose,
non le spiagge fra il mare di lei e la terra simbolica di me, ma le vere spiagge di conchiglie vuote,
... mentre il sole sorge
e l’acqua viene avanti e ritorna.

Billy Collins
Basterebbe la fantasia di qualcuno 
- un padre, un amore, qualcuno. 
Lui saprebbe inventarla una strada, 
qui, in mezzo a questo silenzio, 
in questa terra che non vuole parlare. 
Strada clemente, e bella. 
Una strada da qui al mare. 

Alessandro Baricco
44 / 100 enlarge slideshowhd
Basterebbe la fantasia di qualcuno
- un padre, un amore, qualcuno.
Lui saprebbe inventarla una strada,
qui, in mezzo a questo silenzio,
in questa terra che non vuole parlare.
Strada clemente, e bella.
Una strada da qui al mare.

Alessandro Baricco
Sbagliano gli uomini
a regalare molte rose
e pochi libri
alle fanciulle e alle signore,
non perché ne abbiano bisogno
ma perché son loro le persone 
che da un libro,
più di ogni altro,
traggono per sé diamanti e rose
in splendori di parole
e fioriture d’emozioni
deliziose.

Fabio Sorrentino
45 / 100 enlarge slideshowhd
Sbagliano gli uomini
a regalare molte rose
e pochi libri
alle fanciulle e alle signore,
non perché ne abbiano bisogno
ma perché son loro le persone
che da un libro,
più di ogni altro,
traggono per sé diamanti e rose
in splendori di parole
e fioriture d’emozioni
deliziose.

Fabio Sorrentino
E’ necessario che le nuvole 
fuoriescano anche dalla cornice. 

Tutto esce sempre da se stessi: 
il sangue, le lacrime, le nuvole, la vita stessa.

Frida Kahlo
46 / 100 enlarge slideshowhd
E’ necessario che le nuvole
fuoriescano anche dalla cornice.

Tutto esce sempre da se stessi:
il sangue, le lacrime, le nuvole, la vita stessa.

Frida Kahlo
Uomo, non ti esaltare al di sopra degli animali:
 essi sono senza peccato, 
mentre tu, 
con tutta la tua grandezza, 
contamini la terra. 
 
Fëdor Michajlovic Dostoevskij
47 / 100 enlarge slideshowhd
Uomo, non ti esaltare al di sopra degli animali:
essi sono senza peccato,
mentre tu,
con tutta la tua grandezza,
contamini la terra.

Fëdor Michajlovic Dostoevskij
Conobbi un Angelo
vestito di malinconia,
nel suo sguardo persi tutto.
Lo spogliai, stupendomi della sua radiosa bellezza
mi accecò la sua gioia...
Ma le sue vesti rimasero sospese
... fino a che non venne il gelo. 
Ma il mio angelo
ritrovò la sua primavera,
ed io terrò sempre strette a me
le sue malinconie.

Paul Mehis
48 / 100 enlarge slideshowhd
Conobbi un Angelo
vestito di malinconia,
nel suo sguardo persi tutto.
Lo spogliai, stupendomi della sua radiosa bellezza
mi accecò la sua gioia...
Ma le sue vesti rimasero sospese
... fino a che non venne il gelo.
Ma il mio angelo
ritrovò la sua primavera,
ed io terrò sempre strette a me
le sue malinconie.

Paul Mehis
Perché io quando leggo in realtà non leggo, 
io infilo una bella frase nel beccuccio 
e la succhio come una caramella, 
come se sorseggiassi a lungo un bicchierino di liquore, finché quel pensiero in me si scioglie come alcool, 
si infiltra dentro di me così a lungo 
che mi sta non soltanto nel cuore e nel cervello, 
ma mi cola per le vene fino alle radicine dei capillari. 

Bohumil Hrabal
49 / 100 enlarge slideshowhd
Perché io quando leggo in realtà non leggo,
io infilo una bella frase nel beccuccio
e la succhio come una caramella,
come se sorseggiassi a lungo un bicchierino di liquore, finché quel pensiero in me si scioglie come alcool,
si infiltra dentro di me così a lungo
che mi sta non soltanto nel cuore e nel cervello,
ma mi cola per le vene fino alle radicine dei capillari.

Bohumil Hrabal
Nella vita vera non posso cancellare,
tornare indietro, 
ripensare a quello che ho detto, 
correggerlo.
Allora scrivo.
Per prendermi la rivincita sulle parole.
Per raccontare come sarebbe andata
se avessi scelto quelle giuste. 

Diego De Silva
50 / 100 enlarge slideshowhd
Nella vita vera non posso cancellare,
tornare indietro,
ripensare a quello che ho detto,
correggerlo.
Allora scrivo.
Per prendermi la rivincita sulle parole.
Per raccontare come sarebbe andata
se avessi scelto quelle giuste.

Diego De Silva
È dietro le casupole il porticciuolo 
con i burchielli pronti a scivolare 
dentro strette lunghissime di specchi, 
e una vela, farfalla colossale, 
ha raso l’erba... 

Giuseppe Ungaretti
51 / 100 enlarge slideshowhd
È dietro le casupole il porticciuolo
con i burchielli pronti a scivolare
dentro strette lunghissime di specchi,
e una vela, farfalla colossale,
ha raso l’erba...

Giuseppe Ungaretti
Solitudine, 
se vivere devo con te, 
sia almeno lontano 
dal mucchio confuso delle case buie; 
con me vieni in alto, dove la natura si svela, 
e la valle, il fiorito pendio, 
la piena cristallina del fiume 
appaiono in miniatura.

John Keats
52 / 100 enlarge slideshowhd
Solitudine,
se vivere devo con te,
sia almeno lontano
dal mucchio confuso delle case buie;
con me vieni in alto, dove la natura si svela,
e la valle, il fiorito pendio,
la piena cristallina del fiume
appaiono in miniatura.

John Keats
Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive…
Quelle come me donano l’Anima, 
perché un’anima da sola è come una goccia d’acqua nel  deserto…

Quelle come me tendono la mano ed aiutano a rialzarsi,
pur correndo il rischio di cadere a loro volta…

Quelle come me guardano avanti, 
anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro…

Quelle come me cercano un senso all’esistere e, quando lo trovano, 
tentano d’insegnarlo a chi sta solo sopravvivendo…

Quelle come me quando amano, amano per sempre…
e quando smettono d’amare è solo perché 
piccoli frammenti di essere giacciono inermi nelle mani della vita.

Alda Merini
53 / 100 enlarge slideshowhd
Quelle come me regalano sogni, anche a costo di rimanerne prive…
Quelle come me donano l’Anima,
perché un’anima da sola è come una goccia d’acqua nel deserto…

Quelle come me tendono la mano ed aiutano a rialzarsi,
pur correndo il rischio di cadere a loro volta…

Quelle come me guardano avanti,
anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro…

Quelle come me cercano un senso all’esistere e, quando lo trovano,
tentano d’insegnarlo a chi sta solo sopravvivendo…

Quelle come me quando amano, amano per sempre…
e quando smettono d’amare è solo perché
piccoli frammenti di essere giacciono inermi nelle mani della vita.

Alda Merini
O mare amaro o mare profondo.
Qual è l’ora delle tue maree.
Quanti anni occorrono all’uomo
quanti secondi per abiurare l’uomo
perché perché queste sgomitate.
Nulla è precario come vivere.
Niente è effimero come essere.
E’ un po’ come lo squagliarsi della brina.
E per il vento esser leggero
Giungo dove sono straniero.

Luis Aragon
54 / 100 enlarge slideshowhd
O mare amaro o mare profondo.
Qual è l’ora delle tue maree.
Quanti anni occorrono all’uomo
quanti secondi per abiurare l’uomo
perché perché queste sgomitate.
Nulla è precario come vivere.
Niente è effimero come essere.
E’ un po’ come lo squagliarsi della brina.
E per il vento esser leggero
Giungo dove sono straniero.

Luis Aragon
Entrammo in spazi incantati
e illuminammo il buio
con la punta delle dita.

Ingeborg Bachmann
55 / 100 enlarge slideshowhd
Entrammo in spazi incantati
e illuminammo il buio
con la punta delle dita.

Ingeborg Bachmann
Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.

Pablo Neruda
56 / 100 enlarge slideshowhd
Non assomigli più a nessuna da quando ti amo.

Pablo Neruda
Sui campi e sulle strade 
silenziosa e lieve 
volteggiando, la neve cade.

Tutto d'intorno è pace; 
chiuso in oblio profondo, 
indifferente il mondo tace.
Ada Negri
57 / 100 enlarge slideshowhd
Sui campi e sulle strade
silenziosa e lieve
volteggiando, la neve cade.

Tutto d'intorno è pace;
chiuso in oblio profondo,
indifferente il mondo tace.
Ada Negri
Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale 
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.

Eugenio Montale
58 / 100 enlarge slideshowhd
Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.

Eugenio Montale
È stata ritrovata! 
- Cosa? – 
l'Eternità. 
È il mare unito al sole. 

Arthur Rimbaud
59 / 100 enlarge slideshowhd
È stata ritrovata!
- Cosa? –
l'Eternità.
È il mare unito al sole.

Arthur Rimbaud
Sole, brilla adesso dentro al cuore, 
vento, porta via da me fatiche e cure! 
Gioia più profonda non conosco sulla terra, 
che l'essere per via nell'ampia vastità.

Herman Hesse
60 / 100 enlarge slideshowhd
Sole, brilla adesso dentro al cuore,
vento, porta via da me fatiche e cure!
Gioia più profonda non conosco sulla terra,
che l'essere per via nell'ampia vastità.

Herman Hesse
Era la vertigine. 
L'ottenebrante, irresistibile desiderio di cadere.

Milan Kundera
61 / 100 enlarge slideshowhd
Era la vertigine.
L'ottenebrante, irresistibile desiderio di cadere.

Milan Kundera
Ha una sua solitudine lo spazio, 
solitudine il mare 
e solitudine la morte - eppure 
tutte queste son folla
in confronto a quel punto più  profondo, 
segretezza polare, 
che è un’anima al cospetto di se stessa: 
infinità finita.

Emily Dickinson
62 / 100 enlarge slideshowhd
Ha una sua solitudine lo spazio,
solitudine il mare
e solitudine la morte - eppure
tutte queste son folla
in confronto a quel punto più profondo,
segretezza polare,
che è un’anima al cospetto di se stessa:
infinità finita.

Emily Dickinson
Ci sono donne che camminano controvento da una vita...
Ci sono donne che hanno occhi profondi e sconosciuti come oceani...
Ci sono donne che cambiano pelle per amore...
Ci sono donne che donano il loro cuore, 
per poi ritrovarsi a raccattarne i cocci da sole...
Ci sono donne che in silenzio 
fanno ballare la propria anima su una spiaggia al tramonto...


É vento, è la più bella stella di qualsiasi notte...

Chiara De Felice
63 / 100 enlarge slideshowhd
Ci sono donne che camminano controvento da una vita...
Ci sono donne che hanno occhi profondi e sconosciuti come oceani...
Ci sono donne che cambiano pelle per amore...
Ci sono donne che donano il loro cuore,
per poi ritrovarsi a raccattarne i cocci da sole...
Ci sono donne che in silenzio
fanno ballare la propria anima su una spiaggia al tramonto...


É vento, è la più bella stella di qualsiasi notte...

Chiara De Felice
Alcune volte,
mentre lavoro su un’immagine nella mia camera oscura,
fa la sua comparsa l’anima di una persona,
l’emozione di un evento o l’essenza vitale di un oggetto,
e allora il cuore mi trabocca di felicità e libero il pianto,
non riesco a farne a meno.

Isabel Allende
64 / 100 enlarge slideshowhd
Alcune volte,
mentre lavoro su un’immagine nella mia camera oscura,
fa la sua comparsa l’anima di una persona,
l’emozione di un evento o l’essenza vitale di un oggetto,
e allora il cuore mi trabocca di felicità e libero il pianto,
non riesco a farne a meno.

Isabel Allende
Arriva un momento nella vita 
in cui non rimane altro da fare che 
percorrere la propria strada fino in fondo. 
Quello è il momento d'inseguire i propri sogni, 
quello è il momento di prendere il largo, 
forti delle proprie convinzioni.

Sergio Bambaren
65 / 100 enlarge slideshowhd
Arriva un momento nella vita
in cui non rimane altro da fare che
percorrere la propria strada fino in fondo.
Quello è il momento d'inseguire i propri sogni,
quello è il momento di prendere il largo,
forti delle proprie convinzioni.

Sergio Bambaren
Arriverà che dormo o sogno, 
o piscio o mentre sto guidando, 
la sentirò benissimo suonare mentre sbando, 
e non potrò confonderla con niente, 
perché ha un suono maledettamente eterno: 
e poi si sente quella volta sola la viola d'inverno.

Roberto Vecchioni
66 / 100 enlarge slideshowhd
Arriverà che dormo o sogno,
o piscio o mentre sto guidando,
la sentirò benissimo suonare mentre sbando,
e non potrò confonderla con niente,
perché ha un suono maledettamente eterno:
e poi si sente quella volta sola la viola d'inverno.

Roberto Vecchioni
Ci sono pensieri che, 
come gli occhi della civetta, 
non sopportano la luce piena. 
Non possono nascere che di notte, 
dove la loro funzione è la stessa della luna, 
necessaria a smuovere maree di senso 
in qualche invisibile altrove dell’anima.
Michela Murgia
67 / 100 enlarge slideshowhd
Ci sono pensieri che,
come gli occhi della civetta,
non sopportano la luce piena.
Non possono nascere che di notte,
dove la loro funzione è la stessa della luna,
necessaria a smuovere maree di senso
in qualche invisibile altrove dell’anima.
Michela Murgia
Anna avrebbe voluto morire,
Marco voleva andarsene lontano,
qualcuno li ha visti tornare 
tenendosi per mano

Lucio Dalla
68 / 100 enlarge slideshowhd
Anna avrebbe voluto morire,
Marco voleva andarsene lontano,
qualcuno li ha visti tornare
tenendosi per mano

Lucio Dalla
Sott'acqua, 
dove i rumori del mondo diventano placenta 
ed il sole brucia le cornee 
e l'unico suono che senti è il tuo respiro, 
non più tuo

Silvia Avallone
69 / 100 enlarge slideshowhd
Sott'acqua,
dove i rumori del mondo diventano placenta
ed il sole brucia le cornee
e l'unico suono che senti è il tuo respiro,
non più tuo

Silvia Avallone
Noi corriamo sempre in una direzione, 
ma qual sia e che senso abbia chi lo sa, 
restano i sogni senza tempo, 
le impressioni di un momento, 
le luci nel buio di case intraviste da un treno, 
siamo qualcosa che non resta, 
frasi vuote nella testa e il cuore di simboli pieno

Francesco Guccini
70 / 100 enlarge slideshowhd
Noi corriamo sempre in una direzione,
ma qual sia e che senso abbia chi lo sa,
restano i sogni senza tempo,
le impressioni di un momento,
le luci nel buio di case intraviste da un treno,
siamo qualcosa che non resta,
frasi vuote nella testa e il cuore di simboli pieno

Francesco Guccini
Vedete, ci sono cose che vi posso insegnare, 
altre che potete imparare dai libri.

Ma ci sono cose che, 
beh, bisogna vedere e sentire.

Hosseini Khaled
71 / 100 enlarge slideshowhd
Vedete, ci sono cose che vi posso insegnare,
altre che potete imparare dai libri.

Ma ci sono cose che,
beh, bisogna vedere e sentire.

Hosseini Khaled
Cosa intendi per essere felici?
Non so.
Avevo una corrente che mi attraversava dall’alto in basso,
 mi arrivava alla testa.

E' essere come si vorrebbe 
e con chi si vorrebbe e dove si vorrebbe 
e non aver bisogno di niente altro al mondo.

Andrea De Carlo
72 / 100 enlarge slideshowhd
Cosa intendi per essere felici?
Non so.
Avevo una corrente che mi attraversava dall’alto in basso,
mi arrivava alla testa.

E' essere come si vorrebbe
e con chi si vorrebbe e dove si vorrebbe
e non aver bisogno di niente altro al mondo.

Andrea De Carlo
So che non lascerò questa terra stranamente bella 
finché gli angeli non vedranno che il mio lavoro è finito. 
E sento che l'io in me non perirà, 
non annegherà nel grande mare 
che si chiama Dio.

Kahlil Gibran
73 / 100 enlarge slideshowhd
So che non lascerò questa terra stranamente bella
finché gli angeli non vedranno che il mio lavoro è finito.
E sento che l'io in me non perirà,
non annegherà nel grande mare
che si chiama Dio.

Kahlil Gibran
Sentiì che mi stavo immergendo in quell'acqua fresca
e seppi che il viaggio attraverso il dolore
finiva in un vuoto assoluto. 

Sciogliendomi
ebbi la rivelazione che quel vuoto è pieno 
di tutto ciò che contiene l'universo.

Isabelle Allende
74 / 100 enlarge slideshowhd
Sentiì che mi stavo immergendo in quell'acqua fresca
e seppi che il viaggio attraverso il dolore
finiva in un vuoto assoluto.

Sciogliendomi
ebbi la rivelazione che quel vuoto è pieno
di tutto ciò che contiene l'universo.

Isabelle Allende
Se l'aria mi raccontasse di te
vorrei perdermi per sempre nel vento,
lì ascolterei le tue parole e i tuoi sospiri,
lì sarei vicino alla tua anima
e al calore del tuo cuore.

Eugenio Montale
75 / 100 enlarge slideshowhd
Se l'aria mi raccontasse di te
vorrei perdermi per sempre nel vento,
lì ascolterei le tue parole e i tuoi sospiri,
lì sarei vicino alla tua anima
e al calore del tuo cuore.

Eugenio Montale
Ma io sono quella che va via, sempre.
La prima volta fu la più,
fu la più silenziosa...
Talvolta mi chiedono se sto cercando un posto
in cui l'anima smetterà di vagare
un posto in cui fermarmi...
senza più il desiderio di partire.
Chi sa.
La gioia è forse potere sempre partire...

Sujata Bhatt
76 / 100 enlarge slideshowhd
Ma io sono quella che va via, sempre.
La prima volta fu la più,
fu la più silenziosa...
Talvolta mi chiedono se sto cercando un posto
in cui l'anima smetterà di vagare
un posto in cui fermarmi...
senza più il desiderio di partire.
Chi sa.
La gioia è forse potere sempre partire...

Sujata Bhatt
Tutto è pronto: 
la valigia, le camicie, le mappe, la mutua speranza.
Mi spolvero le palpebre
Ho messo all'occhiello la rosa dei venti.
Tutto è pronto: 
il mare, l'atlante, l'aria.
Ho il come, il quando, il dove,
un diario di bordo, le carte di navigazione, 
venti a favore, il coraggio e 
qualcuno che mi ama come non so amarmi io.

Juan Vicente Piqueras
77 / 100 enlarge slideshowhd
Tutto è pronto:
la valigia, le camicie, le mappe, la mutua speranza.
Mi spolvero le palpebre
Ho messo all'occhiello la rosa dei venti.
Tutto è pronto:
il mare, l'atlante, l'aria.
Ho il come, il quando, il dove,
un diario di bordo, le carte di navigazione,
venti a favore, il coraggio e
qualcuno che mi ama come non so amarmi io.

Juan Vicente Piqueras
Ogni goccia di pioggia trema sul vetro sporco 
e vi lascia divine ferite di diamante.

Sono poeti dell'acqua che hanno visto e meditano 
ciò che la folla dei fiumi ignora.

Federico Garcia Lorca
78 / 100 enlarge slideshowhd
Ogni goccia di pioggia trema sul vetro sporco
e vi lascia divine ferite di diamante.

Sono poeti dell'acqua che hanno visto e meditano
ciò che la folla dei fiumi ignora.

Federico Garcia Lorca
Ho posato la maschera e mi sono visto allo specchio…
Ero un bambino di tanti anni fa…
Non ero cambiato per niente…
E’ questo il vantaggio di sapersi togliere la maschera.
Si è sempre il bambino, il passato che resta, il bambino.
Ho posato la maschera, e me la sono rimessa.
Così è meglio.
Così sono la maschera. 
E ritorno alla normalità come a un capolinea.

Fernando Pessoa
79 / 100 enlarge slideshowhd
Ho posato la maschera e mi sono visto allo specchio…
Ero un bambino di tanti anni fa…
Non ero cambiato per niente…
E’ questo il vantaggio di sapersi togliere la maschera.
Si è sempre il bambino, il passato che resta, il bambino.
Ho posato la maschera, e me la sono rimessa.
Così è meglio.
Così sono la maschera.
E ritorno alla normalità come a un capolinea.

Fernando Pessoa
Non c’è fine al mio stupore, 
al mio tacerlo. 
Ascolta come mi batte forte il tuo cuore.


Wislawa Szymborska
80 / 100 enlarge slideshowhd
Non c’è fine al mio stupore,
al mio tacerlo.
Ascolta come mi batte forte il tuo cuore.


Wislawa Szymborska
Dammi la mano e danzeremo;
dammi la mano e mi amerai.
Come un solo fior saremo,
come un fiore, e niente più.
Lo stesso verso canteremo,
lo stesso passo ballerai.
Come una spiga ondeggeremo,
come una spiga, e niente più.

Gabriela Mistral
81 / 100 enlarge slideshowhd
Dammi la mano e danzeremo;
dammi la mano e mi amerai.
Come un solo fior saremo,
come un fiore, e niente più.
Lo stesso verso canteremo,
lo stesso passo ballerai.
Come una spiga ondeggeremo,
come una spiga, e niente più.

Gabriela Mistral
Quando amo
mi trasformo in fluida luce
che occhio non vede
e i versi nei miei quaderni
si trasformano in campi di mimosa e papavero.

Nizar Qabbani
82 / 100 enlarge slideshowhd
Quando amo
mi trasformo in fluida luce
che occhio non vede
e i versi nei miei quaderni
si trasformano in campi di mimosa e papavero.

Nizar Qabbani
Potranno tagliare tutti i fiori,

ma non fermeranno mai la primavera.


Pablo Neruda
83 / 100 enlarge slideshowhd
Potranno tagliare tutti i fiori,

ma non fermeranno mai la primavera.


Pablo Neruda
E senti allora,
se pure ti ripetono che puoi,
fermarti a mezza via o in alto mare,
che non c'è sosta per noi,
ma strada, ancora strada,
e che il cammino è sempre da ricominciare.

Eugenio Montale
84 / 100 enlarge slideshowhd
E senti allora,
se pure ti ripetono che puoi,
fermarti a mezza via o in alto mare,
che non c'è sosta per noi,
ma strada, ancora strada,
e che il cammino è sempre da ricominciare.

Eugenio Montale
Ci sono due uomini nel mondo, 
che costantemente m'incrociano la strada,
l'uno è colui che amo,
l'altro colui che mi ama.
L'uno è un sogno notturno
e abita nella mia mente buia,
l'altro sta alla porta del mio cuore
ed io mai gli apro.

Tove Ditlevsen
85 / 100 enlarge slideshowhd
Ci sono due uomini nel mondo,
che costantemente m'incrociano la strada,
l'uno è colui che amo,
l'altro colui che mi ama.
L'uno è un sogno notturno
e abita nella mia mente buia,
l'altro sta alla porta del mio cuore
ed io mai gli apro.

Tove Ditlevsen
Amo i colori, 
tempi di un anelito inquieto,
irresolvibile, vitale, 
spiegazione umilissima e sovrana 
dei cosmici "perché" del mio respiro.

Alda Merini
86 / 100 enlarge slideshowhd
Amo i colori,
tempi di un anelito inquieto,
irresolvibile, vitale,
spiegazione umilissima e sovrana
dei cosmici "perché" del mio respiro.

Alda Merini
Mi piace la gente 
che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, 
sentire gli odori delle cose, 
catturarne  l’anima. 

Quelli che hanno la carne 
a contatto con la carne del mondo. 
Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza,   
lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.

Alda Merini
87 / 100 enlarge slideshowhd
Mi piace la gente
che sa ascoltare il vento sulla propria pelle,
sentire gli odori delle cose,
catturarne l’anima.

Quelli che hanno la carne
a contatto con la carne del mondo.
Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza,
lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.

Alda Merini
In lontananza, 
fra i nuvoloni neri, 
balenavano lampi silenziosi 
che sembravano saldature incandescenti  
tra fumi di metallo fuso. 
Pareva che riparassero un guasto 
nell’oscurità metallica del mondo.

Cormac McCarthy
88 / 100 enlarge slideshowhd
In lontananza,
fra i nuvoloni neri,
balenavano lampi silenziosi
che sembravano saldature incandescenti
tra fumi di metallo fuso.
Pareva che riparassero un guasto
nell’oscurità metallica del mondo.

Cormac McCarthy
A cosa serve 
una grande profondità di campo 
se non c'è 
un'adeguata profondità di sentimento?

Eugene Smith
89 / 100 enlarge slideshowhd
A cosa serve
una grande profondità di campo
se non c'è
un'adeguata profondità di sentimento?

Eugene Smith
La cosa più bella che la terra ci ha donato,
quello che ci rende esseri umani, 
è la felicità di condividere.

Chi non ne è capace 
è menomato nelle sue emozioni.

Mark Levy
90 / 100 enlarge slideshowhd
La cosa più bella che la terra ci ha donato,
quello che ci rende esseri umani,
è la felicità di condividere.

Chi non ne è capace
è menomato nelle sue emozioni.

Mark Levy
«Sai Odisseu, con certe persone la vita si è confusa all’ultimo istante». 
«In che senso?». 
«Ha sbagliato una virgola, ha messo il punto dove non doveva esserci. Ha dimenticato un occhio, un orecchio, un po’ di cervello, una mano. Si è confusa, si è fermata un millimetro prima. Mancanze lievi, rispetto a tutti gli impegni che ha la vita»....
Fulvio Ervas
91 / 100 enlarge slideshowhd
«Sai Odisseu, con certe persone la vita si è confusa all’ultimo istante».
«In che senso?».
«Ha sbagliato una virgola, ha messo il punto dove non doveva esserci. Ha dimenticato un occhio, un orecchio, un po’ di cervello, una mano. Si è confusa, si è fermata un millimetro prima. Mancanze lievi, rispetto a tutti gli impegni che ha la vita»....
Fulvio Ervas
Ma a volte vorresti mangiarla o sentirtici dentro, 
un sasso che l'apre, 
che affonda e sparisce e non sente, 
vorresti scavarla, afferrarla, 
lo senti che è il centro di questo ingranaggio continuo, confuso e vivente.

Francesco Guccini
92 / 100 enlarge slideshowhd
Ma a volte vorresti mangiarla o sentirtici dentro,
un sasso che l'apre,
che affonda e sparisce e non sente,
vorresti scavarla, afferrarla,
lo senti che è il centro di questo ingranaggio continuo, confuso e vivente.

Francesco Guccini
Quando venni al mondo 
diventai l’angolo visibile 
di una mappa ripiegata. 

La mappa ha più di una strada. 
Più di una destinazione. 
La mappa, l'io che si dispiega, 
non ti mostra un itinerario preciso. 
La freccia che dice “Tu sei qui” 
è la tua prima coordinata.
 
Jeanette Winterson
93 / 100 enlarge slideshowhd
Quando venni al mondo
diventai l’angolo visibile
di una mappa ripiegata.

La mappa ha più di una strada.
Più di una destinazione.
La mappa, l'io che si dispiega,
non ti mostra un itinerario preciso.
La freccia che dice “Tu sei qui”
è la tua prima coordinata.

Jeanette Winterson
Accettavano i piaceri del mattino, 
il bel sole, il palpito del mare, l'aria dolce, 
come il tempo adatto per giocare, 
un tempo in cui la vita era così piena 
che si poteva fare a meno della speranza.

William Golding
94 / 100 enlarge slideshowhd
Accettavano i piaceri del mattino,
il bel sole, il palpito del mare, l'aria dolce,
come il tempo adatto per giocare,
un tempo in cui la vita era così piena
che si poteva fare a meno della speranza.

William Golding
Tra le dolcezze dell’avversità, 
e lasciatemi dire che non sono molte, 
la più dolce, la più preziosa 
è la lezione che ho imparato 
sul valore della gentilezza… 
Anche il più piccolo gesto di gentilezza 
può alleggerire un cuore pesante. 
La gentilezza può cambiare il cuore delle persone.

Aung San Suu Kyi
95 / 100 enlarge slideshowhd
Tra le dolcezze dell’avversità,
e lasciatemi dire che non sono molte,
la più dolce, la più preziosa
è la lezione che ho imparato
sul valore della gentilezza…
Anche il più piccolo gesto di gentilezza
può alleggerire un cuore pesante.
La gentilezza può cambiare il cuore delle persone.

Aung San Suu Kyi
Domattina alle sei sarò giustiziato
per un crimine che non ho commesso.

Dovevo essere giustiziato alle cinque,
ma ho un avvocato in gamba.

Woody Allen
96 / 100 enlarge slideshowhd
Domattina alle sei sarò giustiziato
per un crimine che non ho commesso.

Dovevo essere giustiziato alle cinque,
ma ho un avvocato in gamba.

Woody Allen
Quando l'amicizia ti attraversa il cuore 

lascia un'emozione che non se ne va.

Laura Pausini
97 / 100 enlarge slideshowhd
Quando l'amicizia ti attraversa il cuore

lascia un'emozione che non se ne va.

Laura Pausini
Se avessi il drappo ricamato del cielo,
intessuto dell'oro e dell'argento e della luce,
i drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte
dai mezzi colori dell'alba e del tramonto,
stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi

William Butler Yeats
98 / 100 enlarge slideshowhd
Se avessi il drappo ricamato del cielo,
intessuto dell'oro e dell'argento e della luce,
i drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte
dai mezzi colori dell'alba e del tramonto,
stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi

William Butler Yeats
Io vivo fra le nuvole. 
La realtà non è per me.
La gente dice che devo scendere.
Che le nuvole non sono un luogo per diventare adulti.
Io sorrido a loro. 
Forse un giorno, 
dico forse un giorno qualcuno verrà verso il basso.
Ma io mai. La realtà non è per me.
Io resterò qui. 
La vista è abbastanza mozzafiato.

Ishak Alioui
99 / 100 enlarge slideshowhd
Io vivo fra le nuvole.
La realtà non è per me.
La gente dice che devo scendere.
Che le nuvole non sono un luogo per diventare adulti.
Io sorrido a loro.
Forse un giorno,
dico forse un giorno qualcuno verrà verso il basso.
Ma io mai. La realtà non è per me.
Io resterò qui.
La vista è abbastanza mozzafiato.

Ishak Alioui
Senza di te tornavo, come ebbro, 
non più capace d'esser solo, 
a sera quando le stanche nuvole 
dileguano nel buio incerto. 

Solo nel giorno, e poi dentro il silenzio della fatale sera. 
Ed ora, ebbro, torno senza di te, 
e al mio fianco c'è solo l'ombra.

Pierpaolo Pasolini
100 / 100 enlarge slideshowhd
Senza di te tornavo, come ebbro,
non più capace d'esser solo,
a sera quando le stanche nuvole
dileguano nel buio incerto.

Solo nel giorno, e poi dentro il silenzio della fatale sera.
Ed ora, ebbro, torno senza di te,
e al mio fianco c'è solo l'ombra.

Pierpaolo Pasolini

Primo Volume

Prima raccolta di 100 fotografie corredate da altrettante didascalie prese dalla poesia e dalla prosa
Share
Link
https://www.gioacchinovalenti.it/primo_volume-r2058
CLOSE
loading